Evento principale 2019 a Chamois (Valtournenche/Val d’Aosta)

                                                                             

Vivere in un paese di montagna:
un’opportunità per i giovani?

 

Sabato 21 settembre 2019

 

10.00: Ritrovo al parcheggio della Funivia a Buisson (1114 m s.l.m.), saluto e salita in funivia a Chamois (1818 m s.l.m.), caffè di benvenuto e introduzione alle giornate (incontro presso il Bar Funivia).

11.00: Sistemazione in albergo/B&B per coloro che pernottano (vedi elenco strutture ricettive e prezzi).

11.30: Riunione soci AmaMont Sala Polivalente del Comune di Chamois.

12.30: Pranzo leggero a Buffet Bar Funivia Chamois (prezzo indicativo 23EU/25CHF).

14.00-17.45: Pomeriggio di studio e incontri con amministratori, rappresentanti associazioni, operatori locali presso la Sala Polivalente del Comune di Chamois (Vedi programma allegato).

18.00: Santa Messa allla Chiesa Parrocchiale di san Pantaleone- Chamois.

19.30: Aperitivo e cena ufficiale con menu a base di prodotti locali Ristorante «Chez Pierina» ( prezzo indicativo 25-, 28 o 32 EU/27, 30 o 35CHF). Saluto di AmaMont, delle Autorità locali e Aostane e continuazione discussione sui temi trattati nel pomeriggio, incontro con gli abitanti.

21.30: Sala Polivalente del Comune : Proiezione del corto girato interamente a Chamois Chez moi (2018 durata 30 minuti) di Stefano Crabolu e Angelica d’Ettorre.

22.15: Conclusione (per chi deve rientrare sabato)i. Attenzione: l› ultima funivia per scendere a Buisson è alle ore 22.25.

Domenica 22 settembre 2019

09.00: Ritrovo dei partecipanti davanti al Municipio ( località Corgnolaz) per le visite:

Programma visite
Ore 9.10: Visita alle capre da combattimento Proprietario: Davide Ducly Luogo: Corgnolaz
Ore 9.30: Visita all’azienda agricola comunale di Chamois (Località Corgnolaz) Gestore : Guido Lettry Azienda agricola
Ore 10.30: Visita al Luppoleto sperimentale a 1815 slm di Chamois (Località Suis) Gestore: Mario Lovaglio, Birra Agricola Bière de Chamois In alternativa o in aggiunta:
Visita alla stalla dell’alpeggio di La Magdeleine ( lungo la Gran Balconata Cervino -sentiero 107; a piedi fra andata e ritorno circa 8 km in piano su sterrata) Gestore: Dino Planaz azienda agricola , presidente AREV (da valutare disponibilità eventuali trasporti veicolari )
Ore 12.30: Ritorno a Corgnolaz davanti al Municipio
Ore 13.00: Pranzo comune e commiato all’Hotel Cly (prezzo indicativo 35 EU senza bevande; 38 EU con ¼ di vino della casa a persona./ 38 o 41.5 CHF.).

Saluti, rientro in Funivia a Buisson e arrivederci all’Evento 2020.

________________________________________________________

BENVENUTI!
Il programma è definitivo, piccoli cambiamenti possibili. Gli interessati sono invitati a
iscriversi al più presto inviando il tagliando d’iscrizione allegato o tramite messaggio email

a luca.battaglini@unito.it

o a germano.mattei@gmail.com

Clicca qui per scaricare il modulo di iscrizione >>>

 

Programma del pomeriggio di studio >>>

 

Come arrivare a Chamois >>>

 

Ospitalità >>>

Assemblea 2019 Valle di Tartano – Valtellina 4-5 maggio

COMUNICATO STAMPA

 

Si è svolta sabato 4 e domenica 5 maggio in Val Tartano l’Assemble annuale unificata delle sezioni

ITALIANA E SVIZZERA dell’Associazione AMAMONT

L’Associazione transfrontaliera italo-svizzera AmAMont è nata per sostenere la ruralità alpina, di montagna e lo sviluppo della cooperazione tra regioni e cantoni.

L’assemblea annuale si è riunita per il gli adempimenti statutari e per continuare il dibattito affrontando le varie tematiche delle nostre montagne e delle vallate italiane e svizzere. L’Associazione intercala le sue Assisi e l’Evento annuale alternativamente tra Svizzera e Italia, quale testimonianza di una nuova e rinnovata visione nei confronti  dell’arco alpino europeo, specialmente considerando le peculiarità sia delle nostre montagne quanto delle nostre valli di montagna.

Una trentina di persone, italiane e svizzere si è riunita in Val Tartano presso il villaggio Furfulera sabato 4 e domenica 5 maggio 2019;

i temi affrontati e discussi hanno riguardato le aree alpine, e, come, ancora oggi, questi territori in quota,

possono essere risorsa e riferimento vitale per la società moderna contrastando così l’esodo dalle montagne, l’abbandono, il degrado degli alpeggi e delle valli di alpine con relativa perdita di identità e autostima delle sue popolazioni. Tutti i soci hanno ribadito e sottolineato che AmAMont deve continuare ad essere una contro- proposta positiva al dilagante nichilismo, anonimato, consumismo e omologazione.

In particolare è stato posto l’accento sul tema del futuro delle nostre comunità di montagna e il ruolo che i giovani possono avere.

La domanda, proprio con particolare riferimento ai giovani, è: “perché e come si può vivere in montagna?”. I soci AmAMont hanno sottolineato che questo è argomento cruciale.  Si è peraltro convenuto di proporre questo titolo per un convegno da promuovere congiuntamente tra AmAMont e “Insieme a Chamois”, Associazione culturale montana che persegue intenti affini per il territorio valdostano (Chamois è il comune più alto della Valle d’Aosta e si trova a oltre 1800 m s.l.m. nella regione di Valtournenche, nella valle del Cervino). Tale incontro che per AmAMont potrebbe rappresentare l’evento annuale sarebbe ipotizzato per la domenica 22 settembre 2019 nella località valdostana. Tra i diversi temi emersi nel corso dell’Assemblea per il mantenimento delle Comunità Alpine ci sono la salvaguardia ambientale, il mantenimento delle attività artigianali e degli esercizi commerciali locali, l’istruzione, la solidarietà, il sostegno e lo sviluppo di attività agricole in stretta sinergia con il turismo “lento” e soprattutto consapevole e rispettoso del lavoro del montanaro, argomenti che devono anche trovare attenzione istituzionale.

Il dibattito ha anche fatto emergere come la montagna ha una grande opportunità di rigenerazione materiale e spirituale.

L’Associazione prende atto di continue importanti adesioni di nuovi soci provenienti da diverse regioni dell’arco alpino europeo che sono rimaste attratte e affascinate dalla impostazione di fondo culturale di AmAMont, basata anzitutto sul valore a priori della montagna come effettiva possibile risorsa, sia umana che materiale -quando almeno l’uomo sa esser realista e riconosce anche i suoi limiti-!, quale denominatore comune.

La montagna porta in sé un valore identitario sicuramente alla pari delle pianure e delle città, anzi probabilmente ben superiore, proprio per la sfida che la realtà montanara pone all’umano! In tal senso anche le obiezioni dei cosiddetti grandi pensatori del business e dell’avvenire del continente europeo, specialmente in Svizzera (vedi Avenir Suisse), risultano essere delle visioni frivole e superficiali che non si curano e non tengono conto della struttura e della natura effettiva dell’umano che non è soltanto materia e macchina di fredda produzione per un business e una competizione disumana e all’infinito!… poi ci si meraviglia delle cifre in aumento dell’umano che non resiste più, per es. allo stress e cade nel burn-out.

In questo senso risultano assurde pure le continue pretese dei governi ai contadini e particolarmente quelli di montagna (per es. di continue richieste di ulteriori prestazioni collegato a un continuo aumento di burocrazia), cose che sviliscono e impoveriscono di fatto una produzione a misura d’uomo, apprezzata ed eccellente.

La delegazione ha visitato l’allevamento ed Agriturismo di capre della giovane Raffaella Bianchini (dove si è potuto constatare la validità del lavoro dell’agricoltura di montagna a misura d’uomo!)… e  in seguito la Contrada Bagini in Val Corta.

Segretariato AmAMont

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI:

Evento principale 2017 a Viano (Comune di Brusio)

Sabato 14 ottobre 2017 11.00  - Ritrovo e saluto presso l’Azienda Pedretti – visita al paese Viano (ca. 1200 m.s.l.m.)… (Chiesa/ trebbia/casa sociale…) - Visita azienda Pedretti 12.30  - Pranzo 14.00 - Relazioni e interventi 16.00 - Conclusione provvisoria (per chi...

leggi tutto

Comunicato stampa

Da almeno 10 anni da quando è stata fondata l’Associazione AMAMONT (Amici degli alpeggi e della Montagna), ha raccolto numerose adesioni di singole persone, Associazioni, ed Enti Locali, di tutto l’arco Alpino Italiano e delle regioni a sud della Svizzera. E’...

leggi tutto

Convocazione Assemblea AMAMONT 2017 in Valdossola

Programma definitivo 20-21 maggio 2017 (Crodo, Istituto agrario Fobelli) Sabato 20 maggio 12:00 – 14:00 Accoglienza dei soci presso Istituto Agrario Fobelli Assemblea (14:00-18:00) 14:00 Saluti delle Autorità 14:15 Saluto del Presidente AmAMont CH e onorario, avv....

leggi tutto

Tavola riassuntiva sinottica attività AmAMont 2007-2017

8/9 settembre 2007 Seminario a Li Piani con Ruralpini Assemblee AmAMont  2008 – 2017 Sondrio, gennaio 2008 Assemblea costitutiva Porlezza 20.04.2008 / Concezione di fondo/impostazione AmAMont Poschiavo 09.05.2009 / Produzioni locali a rischio, specie prodotti...

leggi tutto

Assemblea annuale di AmAMont 2016

Sabato 16 aprile 2016 ha avuto luogo, presso la sala multifunzionale della Casa Besta a Brusio, l’assemblea annuale di AmAMont, l’associazione transfrontaliera degli Amici degli alpeggi e della montagna. Il luogo designato per l’assemblea non è per nulla casuale e...

leggi tutto

Prossima Assemblea AmAMont: 16.04.2016 a Brusio

Cari Consiglieri CD e Segretari Cari Soci e simpatizzanti AmAMont Brusio, 12.02.2016 - Con la presente vi invio questo preavviso cosicché possiate riservare la data della prossima assemblea AmAMont: l'assemblea avrà luogo a Brusio (Ct. Grigioni/Svizzera) presso la...

leggi tutto

Incontro “coordinamento gente di montagna”

Prazzo, 27 dicembre 2015 Ai Sindaci, alle ass.ni e agli aderenti al “Coordinamento Gente di Montagna” Cari tutti, come da intesa confermo l’incontro del “coordinamento gente di montagna” per sabato 16 gennaio 2016 in Municipio a Villar Pellice alle ore 15.30, poi si...

leggi tutto
Luglio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031